22 agosto 2019
Ore 21:30
Ingresso Gratuito

Vincenzo Consolo e l’Ignoto marinaio

Incontro con

Massimo Raffaeli

Non ha forse tutti i lettori che meriterebbe Vincenzo Consolo (1933-2012), l’ultimo testimone della grande narrativa siciliana a partire dal suo capolavoro, Il sorriso dell’ignoto marinaio del ’76. È un’opera che, secondo il precetto manzoniano, mescola storia e invenzione e infatti muove da un quadro di Antonello da Messina, proprietà privata a Cefalù del barone di Mandralisca, una figura di umanista e patriota, intorno alla quale ruota un vero e proprio giallo storico-politico. Qui la Sicilia, come amava dire Leonardo Sciascia, è una perfetta metafora dell’Italia e dunque il romanzo di Consolo è l’esito estremo del filone che ci ha dato I Vicerè di De Roberto,
I vecchi e i giovani di Pirandello e, naturalmente, Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.
Con il contributo del Polo Museale delle Marche

in caso di maltempo l’evento si svolgerà presso l’Auditorium San Rocco

L'evento si terrà a:

Cortile Rocca Roveresca
Cortile Rocca Roveresca

amico del Festival

Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie di tutti gli eventi di Ventimila Righe sotto i mari